Pablo Jara ed Enrico Zucchiatti prime conferme nel Correggio Hockey; per loro anche un ruolo importante nelle giovanili

Correggio Hockey inizia a delineare le strategie in vista della prossima stagione. Dopo avere annunciato l'arrivo di Mirko Bertolucci nel duplice ruolo di giocatore e allenatore della squadra di serie A2, la società del presidente Rolando Vezzani inizia a costruire la formazione con cui punterà a tornare subito nella élite dell'hockey su pista italiano.
Le prime due pedine sono altrettante conferme importanti: quelle di Pablo Jara, 32enne italo-cileno che nella passata stagione ha tentato invano di salvare la squadra ricoprendo anche il ruolo di allenatore, ed Enrico Zucchiatti, difensore friulano di 22 anni ormai alla sua quarta stagione con il Correggio Hockey.
I due porteranno in dote a Mirko Bertolucci quella dose di esperienza che è necessaria in un campionato difficile e lungo come quello di serie A2 che, a meno di sorprese dell'ultima ora, è ormai definito nei suoi contorni. Al via ci saranno 12 squadre: oltre alla BDL Correggio, saranno ai nastri di partenza il Giovinazzo (altra formazione retrocessa dalla serie A1), Montebello, Cremona, Roller Bassano, Montecchio Precalcino, Pordenone, Forte dei Marmi, Mirandola, Amatori Modena e le neopromosse Prato e Trissino. In serie A1 saliranno la prima classificata al termine della regular season e la vincente dei play off cui accederanno le squadre classificate dal secondo al quinto posto.
Non è un caso che Jara e Zucchiatti siano stati i primi ad essere confermati in casa Correggio Hockey. Oltre a giocare in prima squadra, infatti, entrambi avranno un ruolo importante, sotto la guida tecnica di Mirko Bertolucci, nel settore giovanile biancorossoblu. Per Zucchiatti si tratta di una conferma; già da due stagioni allena le giovanili correggesi con grande passione e lusinghieri risultati e il prossimo anno la sua presenza pomeridiana al palasport, alla guida delle formazioni agonistiche, sarà ancora più assidua. Per Jara, invece, si tratta di un ritorno dopo alcuni anni; a lui sarà affidato tutto il settore non agonistico: dai corsi per le nuove leve, al minihockey, alla categoria under 11.
Anche per la prossima stagione, così come accaduto sistematicamente negli ultimi anni, gli investimenti che Correggio Hockey affronta per allestire la prima squadra hanno come ricaduta immediata quella di arricchire tecnicamente un settore giovanile da sempre molto importante nei programma della società che proprio nei prossimi giorni sarà protagonista con ben tre squadre alle Finali Nazionali Giovanili di Follonica.

Share This Post: