CARISPEZIA SBANCA TRISSINO E ORA PUNTA DIRITTO VERSO I PLAY-OFF.

Xavi Rubio fa volare i rossoneri. Rubio crea firmando una doppietta decisiva, Corona conserva, ergendosi a protagonista assoluto della gara e bloccando negli ultimi due minuti i tentativi estremi di Ferran, Greco e Bertinato.  Un straordinario Carispezia Hockey Sarzana espugna la pista di Trissino e a tre giornate dalla fine della stagione regolare si trova a solo un punto dalla quota play-off occupata dal Monza, agganciando i diretti rivali vicentini al termine di un match sempre aperto e spettacolare. (nella foto di Romeo Deganello Xavi Rubio esultante dopo il rigore del 3 a 1 messo a segno).

 

G.S. HOCKEY TRISSINO - CARISPEZIA HOCKEY SARZANA 2 – 3  (1 - 2)

CARISPEZIA HOCKEY SARZANA : Corona (Bianchi), Zeriali, Festa, Rubio (2), Deinite, Dolce, De Rinaldis (1), Borsi. Allenatore Francesco Dolce.

G.S. HOCKEY TRISSINO: E. Nicoletti (Bovo), Bertinato, Faccin, Schiavo, Greco (1), D.Nicoletti, Cecchetto, Vazquez, Ferran (1). Allenatore Mirko De Gerone.

Arbitri: Sig. Ferraro (VI) - Sig. Brambilla (MZ) ausiliario Sig. Righetti (SP)

CHE CARATTERE. Un altro successo che strappa applausi a scena aperta, al termine di una partita combattuta, maschia, senza un attimo di pausa. La squadra di Dolce ha tenuto sapientemente a bada il Trissino, lasciando ai veneti le briciole. Poi c’è stato il riscatto di Corona. Il portierone rossonero, non impeccabile nella gara persa contro il Monza, contro il Trissino ha fatto vedere di che pasta è fatto. E’ stato decisivo in almeno cinque occasioni. La squadra ha costruito un argine perfetto davanti a lui e quando i vari Nicoletti, Ferran, Faccin e Bertinato hanno trovato lo spiraglio, sono stati bloccati da un Corona impeccabile. Ottima la prestazione di Xavi Rubio, autore di una doppietta mentre De Rinaldis ha messo il suo nome nel tabellino dei marcatori realizzando un gran gol al volo, quello del 2 a 0, con i rossoneri in superiorità numerica. Il Presidente Corona non presente a Trissino non sta più nella pelle. Ci credevo, avevo visto i ragazzi in palla tutta la settimana, sono veramente soddisfatto per i tre punti  conquistati questa sera, abbiamo messo alle spalle la gara “disgraziata” contro il Monza, continuiamo a dare prova di maturità. Questa sera dopo che loro hanno dimezzato lo svantaggio – continua il Presidente – non ci siamo disuniti,  avremmo potuto essere travolti dai Trissinesi che sono un ottima squadra, oltretutto sospinti da un pubblico numeroso e caloroso. Anche in questa gara, come in altre occasioni in questo campionato, ha vinto il gruppo, perchè se non hai un grande gruppo non vinci contro Breganze, Forte dei Marmi e Trissino in trasferta. Dobbiamo continuare a lavorare a testa bassa, ora dobbiamo crederci, dobbiamo conquistare nove punti nelle prossime tre partite e a quel punto credo che non servirà neppure guardare i risultati dalle altre piste. Certo che se arrivassero anche in questo campionato i Play-Off sarebbe un’altra stagione fantastica”. Ma veniamo alla gara Mirko De Gerone, schiera il suo starting-five titolare con Diego Nicoletti insieme a Bertinato e alla coppia d’attacco formata dal “bomber” Ferran Formaje e Faccin con Edy Nicoletti alla difesa della porta e a disposizione Vasquez, Greco, Schiavo, Cecchetto e il secondo portiere Bovo. Dolce risponde con il solito quintetto Corona tra i pali, Rubio, De Rinaldis, Borsi e Festa. Per la cronaca, primo tempo di rara intensità ed equilibrio, con le due squadre prima di tutto attente a non lasciare varchi all’avversario, ma pure vogliose di pungere in attacco. Il Trissino parte bene, e dopo aver scheggiato la traversa con Faccin, costringe Corona agli straordinari. All’ 8’,29” Carispezia in vantaggio, Rubio scende sulla sinistra e giunto al vertice dell’area lascia partire una staffilata che batte Edy Nicoletti. Parapiglia in mezzo alla pista con la doppia espulsione di Borsi e Faccin seguita da quella di mister De Gerone per proteste. Sfruttando la superiorità numerica la formazione di Dolce al 12’,40” trova il doppio vantaggio con De Rinaldis. Passa poco più di un minuto che a finire sotto le forche caudine del duo arbitrale è il “bomber” rossonero Festa, che viene punito con un cartellino blu per un fallo a palla lontana. Sul tiro di prima susseguente   Corona si esalta Ferran, ma pochi secondi prima del termina della inferiorità si deve arrendere allo stesso Ferran. Ancora conclusioni da una parte e dall’altra con i portieri sugli scudi sino al suono della sirena che manda le squadre al riposo con il risultato di 2 a 1 a favore della formazione di Francesco Dolce. Nel secondo tempo i padroni di casa attaccano a testa bassa, creano chance con Vazquez, Nicoletti e soprattutto Bertinato, ma i rossoneri si confermano cinici trovando al 26’,15” il terzo gol con un rigore trasformato da Rubio, concesso per un fallo in area su Deinite. Il Trissino accusa il colpo, ma rialza la testa e rientra in partita con un bellissimo gol del giovane Greco al 43’,49”. Poi i rossoneri costruiscono una diga davanti a Corona, che è bravissimo in almeno tre/quattro occasioni, mettendo a segno un successo importantissimo che consente a Carispezia Sarzana di rimettersi clamorosamente in corsa per i playoff scudetto che sembravano un miraggio solo una settimana fa quando il Monza, complice una direzione arbitrale oscena, era riuscito a strappare i tre punti al “Polivalente’’. Ora la classifica recita: Monza 32, Carispezia Sarzana e Trissino 31. Tutto si deciderà negli ultimi 150 minuti. Il prossimo turno propone Valdagno-Monza (sabato 10), Cgc Viareggio-Trissino (martedì 13) e Carispezia Sarzana-Correggio (martedì 13). Per gli avversarti dei rossoneri due gare molto delicate mentre i rossoneri ospiteranno il Correggio, con un piede in A2 avendo perso lo scontro diretto a Scandiano

 

Share This Post: