MC CONTROL DIAVOLI VICENZA VINCE IL DERBY CON I VIPERS

Tre punti importanti

Bella vittoria per Mc Control Diavoli Vicenza in casa contro Asiago Vipers per 6-2. Altri tre punti importanti  che mantengono salda la seconda posizione in classifica per i vicentini e che mettono in evidenza sia come la squadra sia in continua crescita sia la qualità degli sloveni, ieri in pista e autori di quattro dei sei gol.

Una partita che, a dispetto del risultato, non è stata completamente a senso unico: primo tempo padroni della pista i biancorossi, ma nel secondo tempo, probabilmente per una flessione dei Diavoli, i Vipers hanno tentato una difficile rimonta, hanno creato occasioni, senza essere molto incisivi, hanno trovato sulla strada un ottimo Alberti e non hanno mai mollato. I biancorossi nella seconda frazione di gioco hanno concesso qualcosa di più rispetto al primo tempo, ma hanno dimostrato di saper mantenere le redini dell’incontro e che se ingranano la marcia possono far male a chiunque.

Nel primo tempo quando ancora le squadre si stavano studiando, passa in vantaggio Vicenza con Ustignani che trova il gol su assist di Bettello. I Diavoli potrebbero allungare con Loncar, che scheggia la traversa, e con due conclusioni di Rossetto sulle quali si fa trovare pronto Olando. Gli ospiti provano ad impegnare Alberti con Basso, ma il portiere vicentino chiude la porta ed è ancora Vicenza a rendersi pericoloso con Zerdin e Tagliaro. Alla penalità fischiata ad Ustignani è il portiere vicentino a ribattere le incursioni asiaghesi e con le squadre in parità allungano i Diavoli con Loncar, servito da Zerdin da dietro porta. Asiago ci prova con Longhini che davanti porta non aggancia e poi Vicenza pericoloso con Frigo e Tagliaro. Alla penalità fischiata ad Asiago, fuori Longhini, i padroni di casa non trovano spazi per affondare, ma allo scadere dei due minuti è di nuovo Zerdin che infila Olando per il 3-0. Penalità poi a Sotlar con Vicenza che prova in contropiede, ma deve limitare i tentativi di Asiago che non riesce a sfruttare la superiorità numerica.  Alla penalità fischiata a Longhini, i Diavoli invece ne approfittano con Sotlar che, servito da Zerdin, trova la rete con un bel diagonale. Asiago prova una reazione con Berthod, di poco fuori la sua conclusione, e con Basso, centrale il suo tiro fermato da Alberti. Tira Roffo e dall’altro parte risponde Berthod e poi il tempo si chiude con gli sloveni, Zerdin e Loncar, pericolosi in attacco e con conclusione di Tagliaro deviata dal portiere.
Nel secondo tempo Vicenza inizia subito bene con Corradin che infila su assist di Zerdin, ma Asiago non molla. I padroni di casa allentano un po’ il ritmo e i Vipers ne approfittano per tentare una reazione che, dopo le conclusioni di Basso, Pace e Munari, si concretizza con il gol in power play di Stella, fortunato nell’occasione. Asiago si carica e impegna il portiere biancorosso, ma i vicentini quando arrivano sotto porta riescono ad impensierire Olando, bravo a chiudere. Asiago però ci crede e al 32.36 accorcia con Longhini.
Alla penalità fischiata a Basso i Diavoli provano un ulteriore allungo con gli sloveni Loncar e Zerdin, ma il portiere avversario risponde bene. Poi in parità è Asiago ad impegnare Alberti con Rossi, tiro centrale, e Basso, conclusione di poco a lato. Vicenza all’attacco con Sotlar e Zerdin, ma Olando blocca. Poi sono i giovani Frigo e Tabanelli ad impensierire la difesa avversaria. A poco più di sette minuti dalla fine nervosismo in pista con Berthod punito per fallo su Loncar e per cattiva condotta e lo sloveno con due minuti per la reazione. Vicenza ne approfitta e in power play va in rete con Zerdin per il 6-2. Alla penalità fischiata a Tagliaro Asiago ci prova senza fortuna con Munari, Rossi e Basso, ma la gara si chiude con Vicenza di nuovo in attacco e con conclusione di Corradin, esterno della rete.

Vittoria meritata per i Diavoli che continuano il loro cammino positivo di inseguimento alla capolista Milano, sempre in vetta a punteggio pieno.

“E’ stato un gran match secondo me – ha dichiarato a fine gara Simon Zerdin, attaccante dei Diavoli e protagonista della serata con due reti e tre assist. –Sono molto contento di essere tornato in pista con  Vicenza. Contro Asiago abbiamo dato il massimo, abbiamo giocato bene e abbiamo vinto ed è molto importante per mantenere salda la seconda posizione. Quindi penso che dobbiamo continuare così e disputare altre grandi partite”.
- Due gol e tre assist, soddisfatto anche per il risultato personale?
“Sono contento per la squadra, non tanto per il mio risultato personale. Non ha grande importanza lo score personale, è importante che Vicenza abbia vinto e che sia stata una bella gara. Questo è ciò che conta per me e per tutti i miei compagni”.
-  Come hai visto i tuoi compagni?
“Tutta la squadra ha fatto bene, abbiamo dei grandi realizzatori, ma tutti hanno fatto bene. Ognuno ha fatto il suo dovere e ha dato il massimo per la squadra, quindi possiamo essere soddisfatti.”
- E Asiago, cosa pensi degli avversari?
“Sono una buona squadra, sono giovani, veloci, giocano e non mollano fino alla fine. Hanno un ottimo allenatore e sono una squadra giovane che può ancora crescere e fare bene, quindi sono importanti anche per il movimento hockey in generale”.
- Dove pensi possano arrivare i Diavoli? Potranno raggiungere qualche obiettivo importante?
“Purtroppo siamo usciti da tutti i tornei, tranne il campionato, e non sempre per colpa nostra. In Coppa FISR siamo stati eliminati da Cittadella e il gol decisivo è stato un autogol, al termine di una bella partita. Poi in Coppa Italia siamo stati eliminati per il problema della pista, perché non c’erano le condizioni per giocare in sicurezza e il Giudice sportivo ha decretato partita vinta per gli avversarie e la nostra esclusione. Insomma potevamo fare bene, ma non ne abbiamo avuto la possibilità. Ci resta il campionato in cui stiamo dando il massimo e in cui abbiamo delle buone opportunità, ma ci sono anche altri team molto forti: Cittadella, Milano, quindi è molto incerto il risultato”.
- Resta sempre Milano la squadra da battere?
“Milano ha dei grandi giocatori e tutti giocano molto bene. Sono i migliori attualmente, ma noi siamo qui e faremo il meglio dando il massimo”.

Tabellino
Mc Control Diavoli Vicenza- Asiago Vipers (4-0) 6-2
Mc Control Diavoli Vicenza: 
Alberti, Frigo M., Loncar,Tabanelli, Pozzan, Bettello, Maran, Ustignani, Zerdin, Roffo, Sotlar, Rossetto, Frigo N., Corradin, Simsic, Tagliaro.
All. Luca Roffo

Asiago Vipers: Olando, Martini, Spiller, Berthod, Longhini, Frigo M., Basso, Stella S., Petrone, Pertile, Rossi, Munari, Schivo, Stella A., Testa.
All. Alessandro Dall’Oglio

Arbitri: Fonzari di Trieste e Ferrini di Bolzano

RETI
PT: 1.26 Ustignani (V), 11.37 Loncar (V), 16.06 Zerdin (V) pp, 20.15 Sotlar (V) pp;
ST: 26.20 Corradin (V), 30.50 Stella S. (A) pp, 32.36 Longhini (A), 43.33 Zerdin (V) pp.

Share This Post: