FEDERATION CUP, 5a GIORNATA: MONZA ROLLER 2017-AMATORI WASKEN LODI B 1-8

 

Si chiude senza vittorie la prima Federation Cup per il Monza Roller 2017, sorta di Coppa Italia
allargata a quasi tutte le formazioni iscritte ai campionati seniores e dunque competizione proibitiva
per i ragazzi guidati dall’allenatore-giocatore Paolo Boso, metà dei quali erano alla loro prima
esperienza in Serie B. L’ultima partita della stagione, anticipata di 5 giorni su richiesta degli avversari
della seconda squadra dell’Amatori Wasken Lodi, club confermatosi l’altroieri campione d’Italia, ha
mostrato la migliore faccia del gruppo biancazzurro, quella coesa, vogliosa e concentrata per ottenere
il massimo possibile. Peccato che il solito black-out di 5’ nel primo tempo, costato 5 gol, abbia
compromesso il risultato.
Al PalaRoller i monzesi, privi degli infortunati Lorenzo Uboldi e Federico Casirati e con “mister” Boso a
referto ma ancora dolorante all’adduttore destro, scendono in pista con Marchesi tra i pali,
Alessandro Uboldi, Corno, Di Simone e Mariani; i giallorossi allenati da Alberto Sanpellegrini schierano
Gilli in porta, Cervi, Chiesa, Gori e Bergamaschi. I padroni di casa tengono testa ai lodigiani senza
troppi affanni fino al 9’17”, quando Chiesa ruba una pallina alla difesa biancazzurra, entra in area e
trafigge Marchesi. Come spesso accaduto nel corso della stagione il Monza Roller 2017 patisce il gol
dello 0-1 e così nel giro di 5’ arrivano altre 4 marcature degli ospiti: all’11’10” Bergamaschi raddoppia
in mischia, al 12’45” Cervi triplica su assist di Coppola, al 13’32” Bergamaschi fa poker con uno spunto
personale dall’angolo curvo e al 14’03” Chiesa arrotonda con una staffilata da lontano.
La ripresa è più combattuta e il troppo agonismo, e nervosismo, costringono l’arbitro a estrarre
qualche cartellino. Dopo 1’11” Corno e Gori vengono espulsi 2’ per reciproche scorrettezze. Al 10’27”
Bergamaschi falcia Di Simone lanciato al limite dell’area e gli viene mostrato il “blu”; il conseguente
tiro diretto di Corno è però neutralizzato dal portiere. Al 15’03” i biancazzurri accorciano le distanze
grazie a un colpo di bastone in sincronia di Reggio e Gori che fa impennare la pallina disorientando il
subentrato Raffa. 44” dopo Alessandro Uboldi picchia rabbiosamente il bastone per terra e viene
espulso 2’, ma poi dice qualcosa all'arbitro e si becca altri 2’ e la squadra 2’ di penalità, il che significa
giocare in 3 contro 5. Ciò nonostante Beatrice Marchesi in porta e Ulisse Corno e Andrea Di Simone in
difesa erigono le barricate riuscendo eroicamente a non subire reti. Nel finale la squadra si sbilancia
troppo alla ricerca di altri gol e ne subisce tre: un paio in contropiede finalizzati da Chiesa
inframmezzati da un tiro di rigore trasformato da Gori.
Si è chiusa così la stagione di rodaggio della prima squadra del Monza Roller 2017, servita a far
maturare quegli otto decimi del gruppo in età Under 20. Non finisce però la stagione della società,

Si chiude senza vittorie la prima Federation Cup per il Monza Roller 2017, sorta di Coppa Italiaallargata a quasi tutte le formazioni iscritte ai campionati seniores e dunque competizione proibitivaper i ragazzi guidati dall’allenatore-giocatore Paolo Boso, metà dei quali erano alla loro primaesperienza in Serie B. L’ultima partita della stagione, anticipata di 5 giorni su richiesta degli avversaridella seconda squadra dell’Amatori Wasken Lodi, club confermatosi l’altroieri campione d’Italia, hamostrato la migliore faccia del gruppo biancazzurro, quella coesa, vogliosa e concentrata per ottenereil massimo possibile. Peccato che il solito black-out di 5’ nel primo tempo, costato 5 gol, abbiacompromesso il risultato.Al PalaRoller i monzesi, privi degli infortunati Lorenzo Uboldi e Federico Casirati e con “mister” Boso areferto ma ancora dolorante all’adduttore destro, scendono in pista con Marchesi tra i pali,Alessandro Uboldi, Corno, Di Simone e Mariani; i giallorossi allenati da Alberto Sanpellegrini schieranoGilli in porta, Cervi, Chiesa, Gori e Bergamaschi. I padroni di casa tengono testa ai lodigiani senzatroppi affanni fino al 9’17”, quando Chiesa ruba una pallina alla difesa biancazzurra, entra in area etrafigge Marchesi. Come spesso accaduto nel corso della stagione il Monza Roller 2017 patisce il goldello 0-1 e così nel giro di 5’ arrivano altre 4 marcature degli ospiti: all’11’10” Bergamaschi raddoppiain mischia, al 12’45” Cervi triplica su assist di Coppola, al 13’32” Bergamaschi fa poker con uno spuntopersonale dall’angolo curvo e al 14’03” Chiesa arrotonda con una staffilata da lontano.La ripresa è più combattuta e il troppo agonismo, e nervosismo, costringono l’arbitro a estrarrequalche cartellino. Dopo 1’11” Corno e Gori vengono espulsi 2’ per reciproche scorrettezze. Al 10’27”Bergamaschi falcia Di Simone lanciato al limite dell’area e gli viene mostrato il “blu”; il conseguentetiro diretto di Corno è però neutralizzato dal portiere. Al 15’03” i biancazzurri accorciano le distanzegrazie a un colpo di bastone in sincronia di Reggio e Gori che fa impennare la pallina disorientando ilsubentrato Raffa. 44” dopo Alessandro Uboldi picchia rabbiosamente il bastone per terra e vieneespulso 2’, ma poi dice qualcosa all'arbitro e si becca altri 2’ e la squadra 2’ di penalità, il che significagiocare in 3 contro 5. Ciò nonostante Beatrice Marchesi in porta e Ulisse Corno e Andrea Di Simone indifesa erigono le barricate riuscendo eroicamente a non subire reti. Nel finale la squadra si sbilanciatroppo alla ricerca di altri gol e ne subisce tre: un paio in contropiede finalizzati da Chiesainframmezzati da un tiro di rigore trasformato da Gori.Si è chiusa così la stagione di rodaggio della prima squadra del Monza Roller 2017, servita a farmaturare quegli otto decimi del gruppo in età Under 20. Non finisce però la stagione della società, che domenica 27 maggio inaugurerà la Roller 2017 Academy con il primo stage per portieri di hockey

su pista. A tenerlo sarà nientedimeno che l’italoargentino Juan Oviedo, campione del mondo con la

Nazionale “albiceleste” nel 1999, attualmente allenatore-giocatore del Pordenone. Al mattino dalle

ore 9 si dedicherà ai portieri Under 11 e Under 13, mentre al pomeriggio dalle 14.30 si occuperà dei

portieri Under 15 e Under 17. Il costo dello stage è di 20 euro. Per ulteriori informazioni è possibile

telefonare al numero 3315701017 o al numero 3920560178.

 

Share This Post: