Milano Quanta: un poker che vale la vetta

Non sbaglia un colpo il Milano Quanta che, grazie alla vittoria sull’ostica pista di Vicenza, mantiene saldamente la vetta della classifica, da spartirsi al momento con il Verona.

Partenza devastante per i rossoblu che, nel giro di 4 minuti, si trovano in vantaggio grazie alle due reti siglate da Delfinoprima e da Comencini poco dopo. Con il passare dei minuti sono sempre i meneghini a fare la voce grossa in pista, creando ripetute azioni in sequenza, tutte neutralizzate dal goalie Alberti. Frigo accorcia le distanze con la rete del 2-1, ci pensa Bellini, in power play, ad allungare nuovamente. Si va a riposo sul 3-1 per il Milano. Nella ripresa i rossoblu devono fare i conti con il ritorno dei Diavoli, nota di merito per Mai, bravo a non farsi sorprendere in un paio di occasioni. Prima della fine c’è ancora tempo per le emozioni forti: il bolzanino Comencini cala il poker per il Milano, ancora una volta bravo a sfruttare la superiorità numerica in pista. Alla rete del Milano rispondono i Diavoli, con Loncar, sua la rete del definitivo 4-2 che di fatto chiude la gara.

Disamina puntuale e precisa quella fatta dal tecnico Luca Rigoni a fine gara: “Sapevamo di dover spingere molto fin dall’inizio e così abbiamo fatto. Nel primo tempo abbiamo giocato molto bene, puntando molto sul pressing, l’unico rammarico è il risultato: vista la mole di gioco creata avremmo potuto arrotondare ulteriormente, è stato bravo il loro portiere Alberti a sventare ogni nostra conclusione. Nella ripresa loro sono venuti fuori meglio, sono molto combattivi, lo si è visto in pista, nonostante il risultato a nostro favore non hanno mai mollato”.

Ora il campionato si ferma per lasciare spazio al terzo turno di qualificazioni per la Coppa Italia. Si tornerà in pista sabato 2 dicembre al Quanta Club, a far visita alla capolista saranno i Vipers.

Share This Post: