Le dichiarazioni di Pietro Luotti prima della gara contro Lodi

Le dichiarazioni di Pietro Luotti rilasciate ad Andrea Benedetti Vallenari a pochi giorni dal match 7 della regular season, nella sfida che vedrà l’Hockey Thiene affrontare i Campioni d’Italia dell’Amatori Wasken Lodi.

 

 

 

 

 

 

Pietro Luotti

 

Pietro, la squadra ha 7 punti in classifica, meritatamente ottenuti attraverso una serie di prestazioni di buon livello che molti addetti ai lavori, prima dell’inizio del campionato, ritenevano per Voi impossibili. A cosa pensi siano principalmente dovuti questi risultati positivi?

“Alla base delle nostre prestazioni, oltre ad una generale buona condizione fisica, c’è un’identità di squadra precisa, modulata sulle nostre caratteristiche. L’affiatamento tra di noi, lo spirito di sacrificio, la voglia di emergere e di stupire sono alcuni degli elementi che ci hanno permesso di raccogliere questi punti; siamo contenti che anche i nostri Sostenitori stiano apprezzando queste qualità.

Il campionato sarà molto lungo, siamo solo alle prime giornate ed il nostro traguardo finale resta lontanissimo; per questo dobbiamo rimanere molto umili, continuando ad impegnarci al massimo in ogni allenamento ed avendo ben chiaro in mente che saranno decisivi soprattutto gli scontri diretti.”

 

 

Alla quinta giornata hai segnato il tuo primo gol in serie A1; che emozioni hai provato e come stai vivendo questa tua prima esperienza nella massima serie?

“Il gol è sempre una gratificazione, ma l’importante è privilegiare l’interesse primario della squadra. Sto facendo di tutto per dare il mio contributo in ogni occasione, sia quando vengo chiamato a scendere in pista che nel sostenere i miei compagni. Credo ci sarà bisogno dell’apporto di tutti nel corso della stagione ed io mi alleno giornalmente per migliorarmi, seguendo i consigli dell’allenatore e cercando di carpire i trucchi del mestiere dai compagni più esperti.”

 

 

La partita contro il Breganze si è conclusa con una netta sconfitta; cosa non ha funzionato?

“Bisogna riconoscere che il Breganze ha meritato di vincere l’incontro, anche in virtù di un tasso tecnico decisamente superiore al nostro. Detto questo, abbiamo qualche recriminazione per le occasioni avute e non concretizzate prima della rete del vantaggio dei nostri avversari; non dico che i rossoneri non avrebbero vinto, ma se avessimo segnato l’inerzia del match sarebbe forse potuta cambiare. Non dimentichiamo che abbiamo chiuso l’incontro colpendo anche due traverse ed un palo!”

 

 

Al Pala Ceccato ospiterete il Lodi; il livello delle sfide si alza sempre di più. Con quale spirito affronterete i Campioni d’Italia?

“Le qualità del Lodi sono ben note; si tratta di una formazione di valore assoluto, che ha tutte le carte in regola per tentare di bissare lo scudetto conquistato lo scorso anno. Sono già in testa alla classifica in solitaria e per tentare di arginare una simile corazzata dovremo giocare una partita straordinaria. Li affronteremo tentando, con tutte le nostre forze, di portare a casa un risultato positivo!”

Share This Post: