Breganze campione d’Italia femminile: le dichiarazioni di squadra e staff.

11 giugno 2017. Breganze campione d’Italia femminile: le dichiarazioni di squadra e staff.

A ostilità concluse e scudetto assegnato dagli esponenti federali Grigolato, Centomo e Bulgarelli, a Breganze, sul fronte locale, la soddisfazione è palpabile: “Ci abbiamo sempre creduto – dicono in coro le protagoniste Caretta (portiere) e Toffanin (centrale). Il Molfetta vantava le nazionali Tamiozzo, Martino, Mele, Zarantonello. Da parte nostra, meno nomi di rilievo, se vogliamo, ma tanta volontà, tanto spirito di sacrificio. E le buone trame che ci ha suggerito l’allenatore Oviedo, che ringraziamo. Siamo felicissime”. Dal canto suo la patron dell’hockey femminile rossonero e italiano. Maddalena Castello, si compiace: “La finale è stata bellissima ed equilibrata. Il Breganze ha avuto forse il merito di non mollare mai, una caratteristica tipica del suo tecnico Oviedo”. Il quale dimostra idee chiare: “Bene – dice Juan Oviedo - abbiamo vinto perché soprattutto lo abbiamo fortemente voluto, ma grazie allo spirito di sacrificio di questo splendido e giovane gruppo potremo ancora crescere e migliorare. Il nostro obiettivo? E’ quello di inserirci con autorità nel circuito europeo di hockey femminile che più conta”. Niente meno. Infine il presidente del sodalizio, Antonello Turle: “Ragazze meravigliose. Hanno vinto con i denti una gara molto difficile, contro un’avversaria, il Molfetta, che ha dimostrato tutto il suo valore. Oviedo? Non lo si scopre ora come allenatore. E posso anticipare che lo abbiamo già impegnato per essere il tecnico della nostra Under 20 della stagione ventura”. Niente male come notizia, visto che da quattro anni Oviedo ha preso la redini dell’hockey femminile breganzese, col quale, nelle ultime tre stagioni, ha vinto sempre, tranne due pareggi. Mai una sconfitta. Se non è un record questo…

Interviste di Roberto Farina

Share This Post: