MC CONTROL DIAVOLI VICENZA: BUONA LA PRIMA CONTRO I GHOSTS

Vittoria convincente con i padovani

Mc Control Diavoli Vicenza conquista gara 1 dei quarti di finale dei play off contro Ghosts Padova con un netto 9-3, al termine di una gara mai in dubbio, in cui i padroni di casa si sono creati qualche difficoltà solo a causa delle numerose penalità.
Per i biancorossi una vittoria meritata e convincente,  in un gara affrontata con il giusto approccio, una buona concentrazioni e determinazione, ma nei play off di certo gli stimoli non mancano. Bene sul piano offensivo, soprattutto con gli sloveni a concretizzare tutto il gioco della squadra, contro una formazione giovane che non ha mai mollato, che ha impegnato in numerose occasioni Alberti, sempre pronto e attento.

Nel primo tempo subito bene i padroni di casa che grazie al gol di Sotlar, dopo poco più di un minuto, cominciano con il piede giusto. Iniziano però anche quasi subito le penalità dei biancorossi e i Ghosts al primo power play colpiscono il palo, al secondo segnano con Francon. Vicenza mantiene le redini del gioco anche se al tiro di Pozzan risponde Padova di poco a lato. La svolta fra il settimo e l’ottavo minuto: i biancorossi, infatti, calano il tris mettendo una prima ipoteca sull’incontro. Vanno in rete nell’ordine Corradin, su assist di Sotlar, Loncar, su assist di Zerdin, e Sotlar su assist di Roffo.  Ci prova poi Zerdin, ma fa buona guardia Gadioli e poi è Alberti prima a deviare alto una conclusione dalla distanza e poi a ribattere il tiro di Pistellato. Padova non molla, ma i padroni di casa sono pericolosi ad ogni affondo e dopo poco più di 13 minuti vanno di nuovo a segno con lo sloveno Zerdin che da fuori mira il sette della porta e con precisione quasi chirurgica infila il portiere avversario. Sono ancora i vicentini, prima con Sotlar e poi con Zerdin, a rendersi pericolosi. Poi ci prova Frigo con un tiro alto sopra la traversa ed è quindi Padova a farsi vedere davanti ad Alberti che per due volte di seguito, prima in tuffo e poi di gambale, dice no agli avversari. Dopo qualche minuto è Corradin a colpire il palo, ma Padova risponde andando in rete con Raccanelli Marco per il 5-2. Si continua con batti e ribatti e il tempo si chiude con una bella azione di Pozzan e Frigo.

Nella seconda frazione di gioco la musica non cambia: va quasi subito in rete Vicenza con Simsic e alla prima penalità fischiata ai padovani arrembaggio dei biancorossi per allungare, con conclusioni ribattute dal portiere e due pali a dire di no per il settimo gol che arriva con le squadre al completo per opera di Loncar servito da Roffo. Ancora occasioni per i padroni di casa che però incappano in due penalità consecutive e lasciano quindi spazi agli avversari. Proprio in due contro quattro arriva il terzo gol dei  Ghosts su conclusione di Francon, deviata forse anche da Campulla. Gli ospiti prendono coraggio e impegnano Alberti e alla successiva penalità fischiata a Vicenza, fuori Tagliaro, colpiscono il palo interno. Poi la situazione si inverte: fuori per Padova prima Zazzaron e  poi Baldan e ad un secondo dallo scadere della prima penalità i biancorossi affondano con Zerdin che porta sull’8-3 i compagni. Padova però non molla: Alberti in tuffo toglie il disco all’attaccante padovano e dall’altra parte è Gadioli a superarsi su conclusione di Roffo. Negli ultimi due minuti palo di Zerdin (al termine della gara sono 4 i pali colpiti dai biancorossi) e ancora protagonista lo sloveno con l’assist a Rossetto che realizza il nono gol dei vicentini. Resta il tempo per un tiro di Tabanelli deviato e un’altra penalità ai biancorossi fischiata negli ultimi secondi.
La sirena sancisce la netta vittoria dei biancorossi che saranno a Padova mercoledì prossimo per gara due.

“E’ andata bene, abbiamo interpretato al meglio la partita – ha dichiarato a fine gara il difensore dei Diavoli, Andrea Ustignani, rientrato dopo qualche settimana di assenza per infortunio.-  Abbiamo iniziato subito bene, sapevamo quello che dovevamo fare e ci siamo riusciti gestendo al meglio la partita, anche se troppe penalità ci hanno fatto faticare più del dovuto. Ho visto un gran impegno da parte di tutti e finalmente siamo tutti al completo, anche se sono ripartito da metà gara perchè cerco di giocare meno possibile in quanto non sono ancora al cento per cento dopo l’assenza. Bene comunque tutti, buona convinzione e penso sia un buon inizio, anche se non abbiamo ancora fatto nulla”.
- In questo periodo di assenza hai visto i tuoi compagni da fuori, che impressione ti hanno fatto?
“Di solito vedere da fuori le partite ti fa capire molte cose e nell’ultimo periodo ho notato un po’ di paura delle proprie qualità da parte dei miei compagni. Ho visto un po’ di insicurezza e di paura di vincere. Abbiamo iniziato il campionato veramente bene e consapevoli delle nostre forze, poi forse è sorta un po’ di paura. Questa sera però siamo riusciti a ripartire da zero, come ci siamo detti in questi giorni perché con l’inizio dei play off bisogna azzerare tutto e pensare a questa nuova avventura dove bisogna buttarsi alle spalle tutto quello che è successo e ricominciare. Devo dire che siamo riusciti a ripartire nel migliore dei modi”.
- Vicenza quindi è partito con il piede giusto, ma mercoledì a Padova per gara 2 si deve confermare.
“Sarà molto importante mercoledì, sapendo che sarà dura perché giocare con lo stillmat sarà totalmente diverso rispetto alla nostra pista. Quindi sarà difficile, anche perchè loro sono una squadra molto ostica, sanno giocare e in casa loro, anche con il tifo, possono metterci in difficoltà. Però non ho dubbi sui miei compagni e sulla gran forza del Vicenza per poter chiudere mercoledì, anche se è tutto da vedere e mercoledì dovremo fare il secondo passo”.
- In regular season a Padova i Diavoli hanno perso.
“Infatti durante il meeting prepartita il nostro coach ce l’ha ricordato che dopo Milano abbiamo perso tre punti a Padova. Probabilmente ci è servito perché ce la siamo legata al dito e volevamo assolutamente far vedere che il Vicenza è tutta un’altra squadra. Però devo dire che la squadra se è al completo è veramente forte, complice anche un grandissimo Alberti che ci tiene in partita e che conta moltissimo. Comunque complimenti a tutta la squadra ed anche al Padova che ha lottato fino alla fine”.

Tabellino:
Mc Control Diavoli Vicenza – Ghosts Padova (5-2) 9-3
Mc Control Diavoli Vicenza
: Alberti, Frigo M., Loncar, Tabanelli, Pozzan, Bettello, Maran, Ustignani, Zerdin, Roffo, Sotlar, Rossetto, Frigo N., Corradin, Simsic, Tagliaro.
All. Luca Roffo

Ghosts Padova: Gadioli, Zampieri, Francon, Pistellato, Veronese, Battistella, Baldan, Raccanelli M., Raccanelli A., Campulla, Zorzo, Grancara, Zazzaron.
All. Riccardo Marobin

Arbitri: Soraperra di Canzazei (BZ) e Grandini di Belluno

RETI
PT: 1.06 Sotlar (V), 5.08 Francon (P) pp, 7.31 Corradin (V), 7.54 Loncar (V), 8.33 Sotlar (V), 13.18 Zerdin (V), 17.25 Raccanelli M. (V);
ST: 25.55 Simsic (V), 29.38 Loncar (V), 31.59 Francon (P) pp, 44.27 Zerdin (V) pp, 48.37 Rossetto (V).

Share This Post: