MC CONTROL DIAVOLI VICENZA: VITTORIA ALL’OVERTIME CONTRO CITTADELLA

Il golden gol di Loncar porta la vittoria ai biancorossi

Mc Control Diavoli Vicenza fa sua la sfida contro Cittadella, ma è costretto all’overtime dopo i tempi regolamentari chiusi sul 6-6, e ottiene i due punti grazie al gol di Loncar a 57 secondi dal fischio della sirena e dalla roulette dei rigori.

La partita si preannunciava combattuta e ricca di emozioni e non ha disatteso le aspettative: ritmo intenso, tante occasioni da entrambe le parti, gran lavoro per entrambi i portieri: Alberti per i biancorossi , che anche se non in ottime condizioni ha stretto i denti e ha retto fino alla fine risultando decisivo in certe situazioni,  e Facchinetti per i granata, tante reti e due squadre che non hanno mai mollato lottando fino all’ultimo secondo. Vicenza voleva assolutamente vincere per mantenere il distacco e sfruttare il fattore campo e ci è riuscita, con determinazione e un’ottima prova di tutti i suoi atleti, anche se di fronte ha trovato una squadra molto combattiva che non si è mai arresa e che, dopo un primo tempo più di marca biancorossa, chiuso con il vantaggio dei padroni di casa per 5-2, ha avuto il merito di crederci e di recuperare fino al 6-6 che ha portato le due squadre all’overtime. La gara però è stata caratterizzata anche da tantissime penalità, alcune forse dubbie, altre non fischiate, che hanno reso il gioco spezzettato e alzato la tensione.
Inizio partita subito in salita per i biancorossi che dopo nemmeno un minuto si trovano sotto per il gol di Vendrame, ma reagiscono subito e prima recuperano con Simsis, sfruttando un power play  e poi passano in vantaggio con la conclusione di Ustignani, deviata da un avversario. Cittadella però non accusa il colpo e si rende pericoloso prima impegnando Alberti e poi colpendo il palo. I Diavoli rispondono con un tiro di Corradin e con tre ripetuti tentativi di Ustignani ai quali risponde con grandi riflessi Facchinetti. Un errore a centro pista libera Vaglieri che solo davanti ad Alberti non trova la conclusione vincente, poi tocca a Sotlar per i vicentini, a Vendrame per gli avversari, quindi a Tabenelli il cui diagonale viene ribattuto. Vicenza può usufruire di un power play e ne approfitta: rete di Loncar, servito da Zerdin. Cittadella chiama time out, arriva alla conclusione, ma sono i biancorossi a realizzare con Rossetto che, dopo una discesa solitaria, infila Facchinetti per il 4-1 dei vicentini. Ancora penalità, ancora occasioni, bella e pericolosa, ma senza fortuna, quella di Bettello, e poi sono gli ospiti a sfruttare la superiorità e portarsi sul 4-2 con rete di Covolo. I Diavoli sfruttano poi un altro power play segnando ancora con Loncar, protagonista del match e grazie ad Alberti mantengono il vantaggio e vanno al risposo sul 5-2.
Nella seconda frazione di gioco doppia penalità per i Diavoli che per una manciata di secondi si trovano in due contro quattro. Resistono, provano ad allungare nuovamente con Loncar, ma Cittadella impegna Alberti,i colpisce il palo con Kelly Spain e poi, sfruttando la superiorità, va a segno proprio con lo statunitense. I Diavoli hanno una grande occasione, ma nel capovolgimento di fronte prendono il quarto gol degli avversari: a segno con Virzì. Cittadella ci crede e impegna Alberti, ma i Diavoli non si fanno intimorire e prima è Loncar a tirare di poco alto e poi è  Rossetto a tentare il bis, ma la sua conclusione è fermata da Facchinetti. I biancorossi tornano alla rete con Simsic, nel momento esatto in cui termina la penalità degli avversari che, prima vengono fermati per due volte da Alberti, bravissimo a farsi trovare ripetutamente pronto, e poi però alla ribattuta del portiere vicentino insaccano per il 6-5 con l’ex Grigoletto. La gara si fa ancora più accesa, ancora penalità, ancora occasioni, Sotlar e Zerdin da una parte e Virzì dall’altra, e all’ennesimo power play i granata agguantano il pareggio con Dal Ben praticamente a quattro minuti dal termine. Le due squadre provano  a vincere: tiro di Simsic a lato e palo per i Diavoli, poi è Alberti a sventare il gol della vittoria per Cittadella.

I tempi regolamentari si chiudono sul 6-6 e si va all’overtime: botta e risposta con un’occasione per parte, poi ci prova Sotlar e a 57 secondi dal termine, e dai rigori, è Loncar a realizzare il golden gol che vale i due punti per i biancorossi.

“Gara giocata bene da entrambe le squadre – ha dichiarato a fine match Luca Roffo, allenatore dei biancorossi. –Nel primo tempo miglior approccio per noi, anche grazie al fattore campo che ci ha aiutato, mentre il secondo tempo è stato gestito un po’ male da parte nostra, complici anche le tante penalità. E questo è un problema che dobbiamo superare, dobbiamo stare più attenti ai falli, anche se stasera alcune chiamate sono state sospette, ma sono state tante e penso che Cittadella sia rimasto in gara anche grazie alle penalità regalate. Ci serviva fare più punti di loro e li abbiamo fatti, quindi restiamo al nostro posto con un buon distacco. Ora dobbiamo farci trovare pronti per i prossimi  scontri diretti, così come abbiamo fatto questa sera in cui i ragazzi si sono comportati benissimo”.
-
Può essere che la squadra una volta in vantaggio nel secondo tempo sia calata o abbia ceduto leggermente?
“No ceduto non direi, magari loro nel secondo tempo hanno spinto un po’ di più. Noi purtroppo abbiamo ceduto nelle troppe penalità e quello ci ha causato un grande dispendio di energie. Quando giochi in inferiorità per non prendere gol spendi molto e non attacchi, gli avversari acquistano fiducia. Una penalità è deleteria sul ritmo della gara  figuriamoci quando ce ne sono tante. La questione penalità è la chiave  da risolvere. Per il resto buono il possesso, abbastanza buona la finalizzazione, quindi siamo contenti del risultato. Questi due punti sono importanti e meritati, certo potevano essere tre, ma in pista ci sono anche gli avversari e loro sono stati bravi, quindi va bene così. Dovevamo vincere questa gara, fare più punti di loro e l’abbiamo fatto”.
-
Prossimo impegno a Milano, in casa della capolista a punteggio pieno. Resta sempre la squadra da battere?
“Milano è sicuramente la squadra da battere. Noi siamo già andati a giocare da loro quando erano imbattuti da molti anni e li abbiamo battuti. Ovvio ci vuole la partita perfetta, però quest’anno secondo me siamo equipaggiati per provare a fare il nostro gioco  e giocarcela anche con loro in casa loro, anche se è un campo difficilissimo. Però non abbiamo paura, andiamo a Milano tranquilli e potrebbe esserci qualsiasi risultato, non do nulla per scontato perché ho visto una squadra buona, in cui gli sloveni si sono integrati benissimo, in cui i nostri giovani stanno facendo molto bene: vanno al gol, difendono, combattono, quindi zero timori. Andiamo a Milano a giocarci la partita facendo il nostro gioco”.
- I Diavoli in  questi mesi sono cresciuti e sono diventati una squadra. Cos’altro si può migliorare?
“Più giochiamo insieme e più ci amalgamiamo. Se ci fosse stata per esempio la possibilità di avere i ragazzi sloveni tutte le partite saremmo molto più avanti. Secondo me comunque  la vera crescita si vedrà anche durante i play off, perchè a quel punto ci saranno sempre, giocheranno tante partite consecutive.  In generale penso possiamo  migliorare sul piano difensivo e sul fattore falli, una cosa su cui dobbiamo sicuramente lavorare”.

Tabellino:
Mc Control Diavoli Vicenza – Cittadella Hockey (5-2) 7-6 (overtime)
Mc Control Diavoli Vicenza: Alberti, Frigo M., Loncar, Tabanelli, Pozzan, Rigoni, Bettello, Maran, Ustignani, Zerdin , Sotlar, Rossetto, Frigo N., Corradin, Simsic, Tagliaro.
All. Luca Roffo

Cittadella Hockey: Facchinetti, Belloni, Tombolan, Vendrame, Covolo, Dal Ben, Grigoletto, Vaglieri, Spain, Virzì, Tonin, Marini, Sica,
All. Mauro Pierobon

Arbitri: Stella F. di Camporovere e Gufler S. di Bolzano

RETI

PT: 0.44 Vendrame (C), 3.22 Simsic (V) pp, 3.40 Ustignani (V), 14.32 Loncar (V) pp, 16.24 Rossetto (V), 18.09 Covolo (C) pp, 21.21 Loncar (V) pp;
ST: 27.29 Spain (C) pp, 29.02 Virzì (C), 37.08 Simsic (V) pp, 41.40 Grigoletto (C), 45.46 Dal Ben (C) pp;
Overtime: 54.03 Loncar

Share This Post: